FIMOSI

Descrizione
Cause
Terapia
Descrizione tecnica dell’ intervento di circoncisione
Il prepuzio esuberante
Altre indicazioni della circoncisione
Circoncisione ed eiaculazione precoce
Complicanze
L’importanza di rivolgersi ad un chirurgo specialista
Frenulo breve

Descrizione tecnica dellintervento di circoncisione (torna su)

Si definisce fimosi una patologia del pene caratterizzata dal restringimento del prepuzio, ossia della porzione di pelle che riveste il glande.

I soggetti affetti da fimosi lamentano una difficoltà parziale o totale nello scoprire il glande con conseguenti difficoltà nell’ erezione, nell’ attività sessuale e nell’ igiene personale . Nei casi più lievi i pazienti lamentano solo un ostacolo parziale allo scoprimento del glande, invece, nei casi più gravi, si instaura una condizione di fimosi “serrata irriducibile” in cui vi è un totale impedimento del normale scorrimento del prepuzio.

La fimosi serrata porta alla incapacità di urinare (ritenzione urinaria) e alla impossibilità di emettere lo sperma con conseguente infertilità. Inoltre la fimosi, non consentendo una corretta igiene intima, è responsabile di infezioni e infiammazioni del glande che , se cronicizzate, possono portare all’ insorgenza del tumore del pene.

Se hai difficoltà a scoprire il glande (“scappellare”) non esitare, consulta quanto prima un esperto urologo-andrologo.

fimosi1Illustrazione schematica di fimosi

Cause (torna su)

In condizioni di normalità la pelle del prepuzio è ricca di una sostanza denominata elastina, la quale ,come dice il nome stesso, le conferisce una notevole elasticità. Pertanto, nel soggetto sano il glande viene facilmente scoperto sia in condizioni di pene flaccido sia in erezione durante l’ attività sessuale.

La fimosi osservata in età infantile è solitamente di natura congenita, dovuta ad una anomalia dello sviluppo del prepuzio.

Le forme acquisite di fimosi sono nella maggior parte dei casi dovute all’evoluzione cicatriziale di infiammazioni croniche del prepuzio, come si verifica frequentemente nella balanopostite indotta dalla presenza del glucosio nelle urine tipica dei soggetti diabetici. In altri casi la fimosi è l’esito di una affezione degenerativa del prepuzio nota come Lichen Sclerotico. Sia nel diabete, sia nel Lichen, si assiste ad una diminuzione della quantità di elastina nella cute del prepuzio ed ad un aumento della fibrosi e del tessuto cicatriziale.

fimosi3Sequenza di immagini illustranti un caso di fimosi acquisita in un paziente diabetico.
Si noti la fibrosi del prepuzio e l’ estrema difficoltà
nello scoprire il glande

Terapia (torna su)

Non esistono trattamenti medici in grado di curare la fimosi. Pertanto, sia nei casi congeniti che in quelli acquisiti , la sola terapia di questa patologia è di esclusiva pertinenza chirurgica e consiste nell’ intervento di circoncisione.

Questo intervento consiste nell’ asportazione della porzione di prepuzio “fimotica” (ristretta) che impedisce lo scoprimento del glande. A seconda della quantità di prepuzio ad essere interessata dal processo fimotico si potrà procedere ad una circoncisione parziale (o anche denominata plastica del prepuzio) che porta ad una condizione in cui il glande potrà essere parzialmente ricoperto dopo l’ intervento oppure ad una circoncisione totale, in cui invece il glande rimane scoperto in maniera permanente.

La mia personale tendenza è quella di eseguire , laddove sia tecnicamente possibile, una circoncisione parziale, intervento sicuramente maggiormente conservativo che si ripercuote in maniera meno drastica sullo stile di vita del paziente.

03Sulla sinistra è raffigurata una circoncisione totale,
sulla destra una circoncisione parziale

Descrizione tecnica dell’ intervento di circoncisione (torna su)

Prima dell’ intervento è buona norma demarcare tramite una penna dermografica la porzione di prepuzio che si intende asportare. Personalmente concordo sempre con il paziente la quantità di prepuzio che dovrà essere rimossa.

04Illustrazione schematica dell’ intervento di circoncisione . Si eseguono due incisioni del prepuzio, una distale, poco sotto il solco balanoprepuziale ed una prossimale.
L’ “anello” fimotico con l’ annessa porzione di prepuzio esuberante
vengono rimossi e i due lembi suturati

Solitamente l’ operazione viene eseguita in anestesia locale tramite infiltrazione del farmaco anestetico alla base del pene. Tuttavia è possibile anche eseguire l’ intervento in anestesia spinale o generale.
La porzione di prepuzio da asportare precedentemente demarcata viene incisa tramite due incisioni parallele di cui quella distale viene comunemente eseguita a un centimetro circa dalla corona del glande. La cute viene incisa fino allo strato sottocutaneo profondo (dartos). I vasi del prepuzio vengono accuratamente coagulati tramite laser o bisturi elettrico.

05
Successivamente vengono effettuate la sutura del dartos e la sutura della cute  riapprossimando i margini con punti sottili e ravvicinati, costituiti da materiale riassorbibile.

Durante l’ intervento di circoncisione viene comunemente effettuata anche una plastica del frenulo.

06Intervento di circoncisione: La porzione di prepuzio “fimotica” e la pelle in eccesso sono state rimosse. I lembi cutanei sono stati suturati alla perfezione con punti riassorbibili spontaneamente nell’ arco di dieci giorni. Il prepuzio residuo è sufficiente per rivestire la corona del glande. A distanza di un mese dall’ intervento la cicatrice è a malapena riconoscibile.

Alla fine dell’ intervento viene eseguita la medicazione tramite un bendaggio elastico semicompressivo. Il paziente viene solitamente dimesso nella stessa giornata.
Dopo l’ intervento dovranno essere eseguite delle semplici medicazioni per circa una settimana. Le attività lavorative potranno essere riprese da subito, mentre per l’attività sessuale occorrerà attendere circa 15-20 giorni.

Altre indicazioni della circoncisione (torna su)

La parola circoncisione deriva dal latino (circum = attorno + caedere = tagliare : “tagliare intorno”) è un atto medico che affonda le sue radici nella storia dell’umanità. Ha avuto da un punto di vista antropologico significato di iniziazione e religioso più che medico chirurgico.

La circoncisione rituale ha avuto origini in epoca preistorica; se ne trovano testimonianze in bassorilievi egizi che ne illustrano la pratica. Alcune religioni come l’ebraica e la musulmana, prescrivono la circoncisione dei bambini in età che va, da pochi giorni per i seguaci della prima, ai 5-7 anni per la seconda.

Nei paesi occidentali la circoncisione viene solitamente svolta nei casi di fimosi.

Tuttavia, alcuni pazienti non soddisfatti dell’ immagine del proprio penerichiedono la circoncisione come intervento estetico o anche per fini puramente pratici per avere maggiori vantaggi nell’ attività sessuale e per facilitare la propria igiene personale. Diversi studi hanno inoltre dimostrato come i soggetti circoncisi hanno una minore probabilità di essere affetti da svariate infezioni come l’ AIDS o il papilloma virus. Questo perchè dopo la circoncisione si assiste ad un ispessimento della cute che riveste il glande che agisce come una barriera alle infezioni di virus e batteri.

Il prepuzio esuberante (torna su)

Il prepuzio esuberante è una condizione in cui la pelle che riveste il pene si presenta in eccesso terminando con una caratteristica forma a “proboscide”. Di per sè non è una patologia ma semplicemente una conformazione anatomica molto diffusa nella popolazione. Tuttavia un prepuzio esuberante può interferire negativamente sia con l’ igiene personale che con l’ attività sessuale.

Inoltre questa condizione è molto spesso associata con il frenulo breve , l’ eiaculazione precoce e la fimosi sia di natura congenita (presente sin dalla nascita) che acquisita (insorta durante la vita).

E’ possibile ridurre la pelle in eccesso di un prepuzio esuberante tramite una plastica del prepuzio.

07Esempio di prepuzio esuberante
con la caratteristica forma a”proboscide”

Circoncisione ed eiaculazione precoce (torna su)

La circoncisione può essere inoltre eseguita come rimedio definitivo per l’ eiaculazione precoce. Nella maggior parte dei casi infatti, l’ eiaculazione precoce dipende da una ipersensibilità del pene. Il prepuzio è una parte del corpo estremamente sensibile poichè è ricco di recettori tattili e meccanici la
cui stimolazione durante il rapporto determina lo stimolo ad eiaculare. Infatti un prepuzio esuberante (quantità in eccesso di pelle a rivestimento del pene) è comunemente associato ad eiaculazione precoce.

Tramite l’ intervento di circoncisione è possibile ridurre l’ eccessiva sensibilità del pene determinando un aumento del tempo di eiaculazione intra-vaginale che è normalmente molto ridotto nei soggetti affetti da eiaculazione precoce.

Complicanze (torna su)

L’intervento di circoncisione previene una temibile complicanza della fimosi, la parafimosi, condizione in cui il prepuzio forzatamente retratto diviene incapace di ritornare nella posizione originaria, dando luogo ad un pericoloso edema costrittivo del glande.

08Parafimosi

Inoltre la fimosi comporta un rischio aumentato di tumore del pene. Questo
tumore può essere prevenuto anche con una buona igiene locale e, in caso di fimosi, effettuando la circoncisione.

L’importanza di rivolgersi ad un chirurgo specialista (torna su)

La circoncisione è un intervento comunemente eseguito da chirurghi di varia estrazione. Tuttavia , sebbene spesso minimizzato come intervento chirurgico minore, se non eseguito correttamente può dar luogo a svariate complicanze di varia gravità.

può succedere infatti che, dopo l’ intervento, i due lembi di pelle non siano stati tagliati in maniera p arallela e simmetrica dando luogo ad una cicatrice storta e asimmetrica. Inoltre si possono avere due lembi di dimensioni differenti con conseguente eccesso di pelle da un lato e difetto dall’ altro.

Oppure, se non viene eseguita una corretta sutura in doppio strato con punti sottili, si possono avere delle esuberanze cicatriziali che causano gravi conseguenze sulla estetica del pene e notevoli disagi durante il rapporto. Un chirurgo inesperto inoltre potrà rimuovere una quantità di cute in eccesso rischiando poi di non riuscire più a riapprossimare i margini.

Questo per dire che, come per tutti gli altri interventi, è assolutamente indispensabile rivolgersi ad un chirurgo esperto. L’ urologo-andrologo è sicuramente il tipo di chirurgo più idoneo per svolgere questo tipo di operazione data la sua particolare esperienza per la chirurgia dei genitali maschili.

Nella mia esperienza ho visto numerosissimi casi di circoncisioni non eseguite correttamente talvolta con esiti disastrosi sul benessere sessuale e psicologico dei pazienti.

Qui di seguito trovate alcune immagini di circoncisioni sbagliate.

10

Frenulo breve (torna su)

Il frenulo, o , come lo si definisce volgarmente il “filetto”, è un sottile lembo di cute che unisce il glande alla parte inferiore (ventrale) del prepuzio. La brevità
del frenulo è una condizione di comune riscontro . Questa patologia determina difficoltà durante i rapporti ed eiaculazione precoce di origine organica legata ad una iperstimolazione di questa zona riccamente innervata ed in continua tensione durante l’atto sessuale. Anche in questo caso la soluzione è di pertinenza chirurgica mediante un procedimento in anestesia locale chiamato frenuloplastica.

Se desideri avere maggiori informazioni sul frenulo breve clicca qui.